8 Marzo 2013: Inaugurazione

La realizzazione di questo spazio è frutto di un’idea nata tanto tempo fa, quando abbiamo partecipato alla I conferenza mondiale delle associazioni di volontariato delle donne operate di cancro al seno, in Canada.

In quell’occasione abbiamo verificato sul campo quali effetti benefici abbia sui pazienti e sulla struttura sanitaria la partecipazione attiva delle volontarie nell’organizzazione e gestione di un ospedale.

Un modello però che, nonostante il nostro entusiasmo, non è stato possibile copiare, perché troppo grande è la diversità del contesto culturale.

Abbiamo tuttavia voluto riservarci un piccolo spazio e con pazienza e costanza abbiamo messo da parte un soldino dopo l’altro da investire nell’U.O. di Oncologia, appena fosse stato possibile.

L’occasione si è presentata ora quando, anche a Rimini,  si sta lavorando per la realizzazione di una Breast Unit certificata, come richiesto dalla normativa europea. Un obiettivo importante questo perché il trattamento del tumore al seno in unità disciplinari, secondo evidenze scientifiche, riduce del 20%  la mortalità ed evita i pellegrinaggi della salute, causa di costi sociali e familiari.

Con queste pareti manovrabili è stato possibile realizzare uno spazio fruibile dai medici per i loro confronti sui casi clinici che lo richiedono e, per noi particolarmente importante, dalla psicologa per condurre i corsi di recupero psicologico delle donne appena operate.

Condividi...Share on FacebookTweet about this on Twitter