Add subtitle text(6)

Una base perfetta Step 2 | fondotinta e correttori

Secondo appuntamento per la rubrica FATTI BELLA, STARAI MEGLIO. Oggi parliamo di come utilizzare i correttori e il fondotinta.

Add subtitle text(6)

di Chiara Salamone

Nell’articolo precedente ho parlato dei tipi di pelle, oggi finalmente parliamo della creazione della base con il fondotinta.

Per iniziare applichiamo il primer o un fluido idratante per levigare la nostra pelle rendendola più liscia ed uniforme, questo anche per evitare che il fondotinta crei effetti antiestetici tipo macchie o grumi.

Continuiamo poi con la correzione delle occhiaie, fondamentale per ottenere uno sguardo fresco e luminoso.
Per scegliere il correttore adatto è importante individuare il colore delle occhiaie, che possono essere blu o viola, fredde o calde.

Un’occhiaia di radice BLU è considerata fredda e la si riconosce dal colore verdino e grigio azzurro. Per correggerla si deve usare un correttore tendente al giallo arancio.

Un’occhiaia di radice VIOLA è considerata calda e la si riconosce perché i colori dominanti sono il bordeaux, taupe e marrone. In questo caso dobbiamo usare un correttore tendente al giallo.

Attenzione!!! Il correttore verde è spesso quello più usato, ma è un’arma a doppio taglio in quanto, se non steso perfettamente, può lasciare delle zone grigie con l’applicazione del fondotinta.

Un altro errore comune è quello di utilizzare un correttore troppo chiaro che crea l’effetto contrario facendo così notare maggiormente il contorno occhi.

Prima di applicare il fondotinta ricordiamo sempre di usare un velo di cipria trasparente che fissa il correttore uniformando la zona.

 

Il fondotinta, questo mito.

Il fondotinta è quel prodotto che insieme al mascara ed il rossetto non deve mai mancare nella trousse di una donna, perché è l’unico cosmetico temporaneo che permette il cambiamento radicale nell’aspetto del volto.

Ora scopriamo le diverse caratteristiche dei fondotinta da utilizzare a seconda del tipo di pelle:

  • FLUIDI se si vuole ottenere un effetto trasparente ma levigato sono l’ideale: la loro formulazione con una maggiore concentrazione di acqua è indicata per le pelli che hanno un buon aspetto.
  • CREMOSI fluidi sono destinati tendenzialmente a pelli secche che hanno bisogno di idratazione. Esistono anche con principi anche anti-age e con copertura media.
  • CREMOSI compatti sono altamente coprenti grazie all’elevata concentrazione di pigmentazione al loro interno. In linea di massima sono consigliati se si vuole ottenere una base omogenea, compatta ma allo stesso tempo coprente. Non li consiglio alle donne che hanno la pelle secca perché porterebbe facilmente al poco estetico effetto pelle squamata.
  • POLVERE compatta o libera: sono mediamente coprenti e sono indicati per chi ha il problema della pelle grassa ma non ha eccessivo bisogno di coprire difetti.

 

COME STENDERE IL FONDOTINTA

Il fondotinta si applica con il pennello o con una spugnetta: mai con le mani.

Questo perché prima di tutto non è igienico, secondo crea un brutto effetto macchia.

Se proprio non ci riuscite ad usare pennello o spugna usate la BB Cream.

Per i fondotinta fluidi vi consiglio un pennello a setole piatte e compatte come questo nella foto.

pennelli

Si parte mettendo un po’ di fondotinta sulla mano, poi con il pennello prendiamo un po’ di prodotto e lo andiamo a picchiettare sul viso e lo sfumiamo ai lati del viso con movimenti ‘avanti e indietro‘ finché non otteniamo un bell’effetto omogeneo.

Se invece usiamo la spugnetta opteremo per movimenti circolari stando attente a sfumare il prodotto ai lati del viso.

Quando abbiamo ottenuto una base soddisfacente, andiamo ad applicare una cipria trasparente su tutto il viso. Facendo cosi il fondotinta durerà di più ed eviteremo di lasciare una patina lucida sul viso classica dei fontina cremosi. Se volgiamo un colorito sano terminiamo poi con una terra abbronzante dando colore sotto gli zigomi e sulle tempie, ed infine un fard per dare colore alle guance.

Un consiglio: usate, per il fard, il colore universale, il corallo. Sta bene a tutte le donne ed è il massimo per la stagione estiva.

Leggi l’articolo precedente: Base perfetta step by step

 

 

Chi è Chiara?
Mi presento

chiara

Mi chiamo Chiara ho 22 anni e abito a Bologna, lavoro come impiegata in una concessionaria d’auto ma la mia passione più grande è il Make Up.

Ho studiato come truccatrice per un anno e mezzo presso la scuola Art  & Make up.

Qual è la ragione per cui ho scelto il mestiere di Make Up Artist?

Perché è il sogno di una vita.

Fin da bambina ho provato fascino per i trucchi della mamma, i profumi ed i colori…così ho deciso di trasformare la mia passione in lavoro.

Il mio desiderio è quello di far sentire bella ogni donna come merita di essere, dando più sicurezza e serenità all’anima, nascondendo quei piccoli difetti che tutte abbiamo per far risplendere la nostra bellezza.

 

 

 

 

Condividi...Share on FacebookTweet about this on Twitter